IRE.jpg

Irene Grossi

È nata a Parma il 20 marzo 1997, città in cui tutt’ora vive.

Una volta conseguito il diploma, si è dedicata totalmente allo sport e ha proseguito per altri due anni la sua carriera di nuotatrice professionista, prima di diventare istruttrice e allenatrice di nuoto. Ha lavorato in acqua con bambini, adolescenti, adulti e anziani e ad aprile del 2019 si è specializzata in Acqua e Neurosviluppo, iniziando a lavorare anche con soggetti con disturbi dello spettro autistico.

Ora sta frequentando il secondo anno del corso di laurea triennale Comunicazione e media contemporanei per le industrie creative presso l’Università di Parma. Al primo anno del suo percorso accademico ha studiato Linguaggi teatrali della contemporaneità e ha frequentato il relativo workshop tenuto da Vincenzo Picone e Paola Donati presso il Teatro Due di Parma, luogo in cui a gennaio 2020 ha partecipato al corso di teatro per gli universitari.

A luglio 2020 ha preso parte al laboratorio teatrale Aldilà di me attraverso me, iniziando un percorso creativo e di crescita personale improntato sulla presenza e sulla verità del gesto. Successivamente, a settembre, è andata in scena con altri ragazzi universitari e un attore professionista nella corte di Sant’Ilario Baganza con lo spettacolo Non sparate alle nuvole, esito di un laboratorio di teatro partecipato che ha coinvolto alcuni abitanti del paese.

A Irene piace nuotare, cucinare per gli altri e fare la maglia. Le piace ascoltare le persone e condividere, stare in compagnia di coloro che ha scelto di tenersi a fianco. Nonostante la timidezza, le piace conoscere persone e relazionarsi col nuovo. Ama perdersi nei dettagli, il che la porta a essere esigente, soprattutto con sé stessa.

Dopo il laboratorio Aldilà di me attraverso me ha maturato la volontà di proseguire questo percorso teatrale con l’obiettivo di conoscere l’essenziale. Sente la necessità di coltivare questa passione perché ha realizzato che il teatro crea relazioni e, attraverso esse, sente di riuscire a trovare sé stessa lasciando qualcosa agli altri.