top of page

LA GUERRA E LA PACE CON PAROLE MIE

Non mi interessa sapere se la violenza è un’eredità,
o se è stata la società a generarla in me.
Quello che mi interessa sapere è se è mai possibile liberarsene.
Ora, se volete porre fine alla violenza, alle guerre,
quanta vitalità, quanto di voi sarete capaci di dare?

Guerra e pace come due amanti si incontrano e si scontrano, andando sempre a braccetto.

Esito di un percorso laboratoriale svolto con ragazze e ragazzi di diversi licei di Parma all'interno del progetto Sogni e Parole di Pace, una performance teatrale che mette in scena questo movimento che siamo sempre abituati a vedere e giudicare fuori di noi ma che, in fondo, ci abita tutti.

Sogni e parole di pace
Sogni e parole di pace
Sogni e parole di pace
Sogni e parole di pace
Sogni e parole di pace
Sogni e parole di pace
Sogni e parole di pace
Sogni e parole di pace
Sogni e parole di pace
Sogni e parole di pace
Sogni e parole di pace

 

Il progetto Sogni e Parole di Pace è promosso dall’Assessorato alla partecipazione e diritti dei cittadini del Comune di Parma in partenariato con CSV Emilia e in collaborazione con Centro Interculturale Parma, Kuminda, Kwa Dunia, IBO Italia, Associazione Mani, Parma Per Gli Altri 

 

A cura di Anellodebole

Con: Elia Bonzani, Chiara Botti, Laura Casali, Alia Cori, Federica Ferrari, Lucia Giusiano, Irene Grossi, Matilde Mora, Anna Paola Rampulla, Giulio Robuschi, Claudia Setaro Russo, Sofia Tezza

 

Sogni e Parole di Pace
bottom of page